function iscriviti() {window.open("http://ads.caffe.ch/ppl/","_blank","width=620,"menubar=no","resizable=no","scrollbars=no")};
Paola Maugeri, conduttrice, è un'allodola dichiarata
"Ho sempre scelto
di alzarmi prestissimo"
ROSELINA SALEMI


Paola Maugeri, conduttrice televisiva, di programmi musicali radiofonici e scrittrice. L’ultimo libro "Con passo lieve. La mia vita e le mie ricette a impatto zero" (Pickwick), è l’occasione per affrontare questo tema.
Entrare nella pattuglia dell’alba è un scelta o un’attitudine naturale?
"Mi sono sempre alzata prestissimo, anche quando studiavo, tra le quattro e mezzo e le cinque. In India la chiamano brahmamuhurtha, "l’ora di Dio", ma io l’ho scoperto dopo, durante un viaggio".
Come mai?
"Lì la giornata comincia presto e nessuno mi considerava un’eccezione. Quello era un momento di pace, senza i rumori del mondo, e meditare viene benissimo. Il libro di Robin Sharma l’ho letto subito, appena uscito in inglese. Ha ragione. Mi sveglio prima dell’alba per avere la possibilità di fare le cose che formeranno la mia umanità. Prendo appunti che riguardano il lavoro, ma soprattutto cerco di capire verso dove sta andando la mia vita. Intanto mi sento fortunata di essere sveglia, di essere viva".
C’è una sequenza?
"Mi dedico allo yoga, mi prendo del tempo per me con la formula del 20/20/20: venti minuti per ogni attività, muoversi, riflettere, crescere. Esercizio fisico, meditazione, scrittura. Preparo i vestiti per mio figlio con cura, cucino per lui (frequenta la scuola steineriana, perciò si porta il cibo da casa), ci posso mettere tutta l’attenzione che serve, senza fretta, senza automatismi".
Qual è il problema di oggi?
"Più siamo distratti e più diventiamo preda del marketing. Non possiamo usare le mani soltanto per premere dei tasti! Abbiamo troppi stimoli, alle 7 è già tardi, sei travolta, e se non ti concentri al mattino, la sera sei stremata".
A letto, a che ora?
"Molto presto, alle otto e mezzo, e non partecipo a nessun tipo di vita sociale notturna. Mi conosco, non ho mai fumato, né bevuto. I miei ritmi del sonno sono importantissimi. Una volta dopo un concerto, gli U2 mi ha hanno invitato a seguirli, e io ho risposto no grazie, si fa tardi, vado a dormire".
09.02.2020


Articoli Correlati
Leggi in anteprima
le notizie del Caffè

ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia cantonale
Ultim'ora
20.05.2020
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale alberghi e ristoranti, Ticino, aprile 2020
15.05.2020
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Ticino e Svizzera, aprile 2020
13.05.2020
I Servizi del Gran Consiglio hanno proceduto alla pubblicazione dell'ordine del giorno della seduta parlamentare del 25 maggio 2020
12.05.2020
Notiziario statistico Ustat: Idrologia, Ticino, primo trimestre 2020
12.05.2020
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale commercio al dettaglio, Ticino, aprile 2020
08.05.2020
Notiziario statistico Ustat: Dati settimanali provvisori sui decessi, Ticino e Svizzera, stato al 5.5.2020
06.05.2020
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale attività manifatturiere, Ticino, aprile 2020
06.05.2020
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale banche, Ticino, aprile 2020
06.05.2020
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale costruzioni, Ticino, aprile 2020
30.04.2020
Pubblicato il Rendiconto 2019 del Consiglio di Stato
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
Ripartenza a singhiozzo
e borse poco indicative
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
Nello scenario siriano
mani russe e iraniane
Guido Olimpio
Guido Olimpio
Il braccio del Sultano
"allunga" il suo potere
Filippo Ceccarelli
Filippo Ceccarelli
Il governo MaZinga
nella crisi dell'Italia
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
Primavera di tensioni
per quattro leader
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
Nella tana degli affetti
per sentirci meno soli
Luca Mercalli
Luca Mercalli
Per fermare i virus
aiutiamo l'ambiente
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi

IT Illustrazione
Cover stories
Sfoglia l'archivio »
La lettura
Leggi »
Instant book
Leggi »
I racconti
Leggi »
Altre
pubblicazioni


Per le tue vacanze
scopri il Ticino
Vai al sito »



Vai al sito »



Le infografie


I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Notte
di violenze
nelle città
statunitensi

La lenta
ripartenza
della cultura
europea

DIREZIONE, REDAZIONE
E PUBBLICITÀ

via B. Luini 19 6600 Locarno
Svizzera

caffe@caffe.ch
+41 (0)91 756 24 00