Zurigo, Ginevra e San Gallo le città più 'drogate' al mondo
Immagini articolo
In cima alle classifiche
per consumo di coca
ANDREA BERTAGNI


Analizzare l’acqua delle fogne delle città per sapere quante persone consumano droghe. È il metodo utilizzato da alcuni anni dagli scienziati per fotografare il consumo delle sostanze stupefacenti di una popolazione che, dopo essere state consumate, finiscono infatti nelle urine, negli scarichi e poi negli impianti di depurazione.
L’ultima analisi riporta che Zurigo, Ginevra e San Gallo sono in cima alla classifica mondiale per uso di cocaina. Lo studio, pubblicato il 23 ottobre sulla rivista Addiction, è stato condotto da un gruppo di ricerca europeo nato nel 2010 sotto la guida dell’Istituto Mario Negri di Milano e dell’Istituto norvegese Niva, con il supporto dello European monitoring centre for drugs and drug addiction.
A essere finiti sotto la lente, dal 2011 al 2017, sono stati in particolare i consumi di cocaina, anfetamina, metanfetamina ed ecstasy in 120 città di 37 Paesi di Europa, Usa, Canada, Sud America e Australia.Oltre 60 milioni le persone coinvolte. Nel periodo preso in esame i livelli di "polvere bianca" sono stati i più alti a Londra, Bristol, Amsterdam, Zurigo, Ginevra, San Gallo e Anversa, con livelli tra 600-900 mg per mille persone al giorno registrati. Nel complesso, il consumo di cocaina, secondo la ricerca, è aumentato di quasi il 13% in cinque anni.
Le città con i più alti livelli di droga in Europa sono Anversa, Amsterdam, Zurigo, Londra e Barcellona, mentre all’altra estremità della scala, le città in Grecia, Portogallo, Finlandia, Polonia e Svezia hanno i più bassi tassi di consumo di sostanze stupefacenti. I valori di anfetamine erano più alti in Belgio, nei Paesi Bassi e in tutti i Paesi del nord Europa.
Al di fuori dell’Europa, Medellin in Colombia, Adelaide in Australia e Seattle negli Stati Uniti hanno registrato livelli di droga relativamente elevati, sebbene le cifre di Medellin siano dovute alla coca, mentre Adelaide e Seattle hanno livelli molto elevati di metanfetamina. Lo studio ha anche mostrato un aumento dell’85% dei sequestri di metanfetamine in Europa tra il 2012 e il 2016.
La ricerca ha anche passato in rassegna le singole sostanze nelle città svizzere. Per quanto riguarda l’ecstasy, ad esempio, si nota un aumento esponenziale dal 2015 al 2018 a San Gallo, che ha raggiunto le quantità di 40 mg per mille persone al giorno di Ginevra, la seconda città più "eccitata" dopo Zurigo. Dopo una crescita fatta registrare dal 2015 al 2017, il consumo di ecstasy è invece in calo a Basilea e a Berna. Un exploit senza precedenti l’hanno invece avuta in tutte le metanfetamine. Significativo è il raddoppio registrato a Zurigo, passato da poco meno di 30 mg per mille persone al giorno nel 2016 a oltre 60 mg nel 2017. Valori simili anche a Berna, Ginevra, Losanna e San Gallo. Le anfetamine viaggiano anch’esse veloci, soprattutto a San Gallo e a Zurigo con poco più di 50 mg per mille abitanti, mentre sono in picchiata a Berna. È sempre la coca la regina delle sostanze eccitanti proibite con valori altissimi a Zurigo (poco meno di 900 mg), San Gallo (700 mg), Ginevra e Basilea (600 mg) e Berna (500 mg).
an.b.
03.11.2019


Articoli Correlati

ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia cantonale
Ultim'ora
18.03.2020
Pubblicazione straordinaria: Decreto esecutivo concernente l’annullamento e il rinvio delle elezioni comunali per il periodo 2020-2024 del 18 marzo 2020
18.03.2020
Notiziario statistico Ustat: Monitoraggio congiunturale, andamento e prospettive di evoluzione dell'economia ticinese, marzo 2020
13.03.2020
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Ticino e Svizzera, febbraio 2020
11.03.2020
Notiziario statistico Ustat: Risultati provvisori della statistica delle transazioni immobiliari, Ticino, quarto trimestre e anno 2019
28.02.2020
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale alberghi e ristoranti, Ticino, gennaio 2020
26.02.2020
I Servizi del Gran Consiglio hanno proceduto alla pubblicazione dell'ordine del giorno della seduta parlamentare del 9 marzo 2020
19.02.2020
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale commercio al dettaglio, Ticino, gennaio 2020
14.02.2020
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Ticino e Svizzera, gennaio 2020
11.02.2020
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale banche, Ticino, gennaio 2020
10.02.2020
Notiziario statistico Ustat: Idrologia, Ticino, quarto trimestre e anno 2019
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
Se si stampa il denaro
solo per indebitarsi
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
Nello scenario siriano
mani russe e iraniane
Guido Olimpio
Guido Olimpio
Il terrorismo resterà
ancora un pericolo
Filippo Ceccarelli
Filippo Ceccarelli
Il governo MaZinga
nella crisi dell'Italia
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
Primavera di tensioni
per quattro leader
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
Nella tana degli affetti
per sentirci meno soli
Luca Mercalli
Luca Mercalli
Per fermare i virus
aiutiamo l'ambiente
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi


IT Illustrazione
Cover stories
Sfoglia l'archivio »
La lettura
Leggi »
Instant book
Leggi »
I racconti
Leggi »
Altre
pubblicazioni


Per le tue vacanze
scopri il Ticino
Vai al sito »



Vai al sito »



Le infografie




I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Coronavirus,
negli Stati uniti
1500 decessi
in appena 24 ore

Francia:
accoltella persone
nel centro
di Romans-sur-Isère

DIREZIONE, REDAZIONE
E PUBBLICITÀ

via B. Luini 19 6600 Locarno
Svizzera

caffe@caffe.ch
+41 (0)91 756 24 00