La testimonianza di un fumatore passato al "vapore"
Immagini articolo
Con le e-cigarette
sto meglio e risparmio
C. C.


Ho 55 anni e sono fumatore da almeno 35. Alle spalle conto numerosi tentativi (falliti) per smettere. L’ultimo risale a un paio di anni fa. È durato poco. Mia moglie mi ha pregato di riprendere, tanto ero nervoso e irritabile. Ero in crisi d’astinenza. Ho aspirato in media quasi 2 pacchetti al giorno per anni e anni, ero un vero e proprio tabaccodipendente.
Poi la svolta. Non affrontando di petto la faccenda, ma, se vogliamo, aggirandola. Da tre settimane sto sperimentando la sigaretta elettronica. E devo ammettere che la scelta sembra azzeccata. Ovviamente utilizzo liquidi contenenti nicotina, ma così non ho le crisi di astinenza. Non solo. Quella fastidiosa tosse che mi affliggeva giorno e notte pare essere scomparsa. Spero presto di riuscire anche a diminuire, gradualmente, la concentrazione di nicotina dell’e-cigarette.
Inoltre devo ammettere che anche dal punto di vista economico il fatto di passare alla sigaretta elettronica ha un suo lato positivo. Prima spendevo circa 115 franchi a settimana in "bionde". Ora, a parte l’investimento iniziale sull’apparecchio che può variare da circa 30 franchi ad oltre i 100, i costi sono concentrati sui liquidi che partono da 15 franchi. Sino ad oggi ho consumato all’incirca un flacone. Facendo i conti, in queste poche settimane ho speso poco più di 100 franchi mentre in passato, nello stesso periodo, avrei letteralmente mandato in fumo circa 245 franchi in più. Ho risparmiato.
Anche dal punto di vista della salute penso di aver fatto almeno un piccolo passo avanti. Non fumando più le classiche sigarette, evito di inalare i sottoprodotti della combustione del tabacco, ma soprattutto di farli inalare a chi mi sta accanto. Sino ad ora ho trovato solo un difetto, mentre con il tabacco avevo bene o male un controllo sul numero delle sigarette consumate, con quelle elettroniche non mi rendo esattamente conto di quanto ho fumato.

c.c.
23.09.2018


LO STUDIO

La qualità
dei media svizzeri
IL DOSSIER


La contestata
legge di polizia
IL DOSSIER


Rimborsopoli
IL DOSSIER


Le polemiche
sul Cardiocentro
IL DOSSIER


La passerella
sul Verbano
IL DOSSIER


Microplastiche
piaga dei laghi
GRANDANGOLO

La rivolta dei medici
contro il loro vertice
L'INCHIESTA

"Col telelavoro avremo
impiegati più motivati"
L'IMMAGINE

Una settimana
un'immagine
LE PAROLE

di Franco Zantonelli

L'Emmental migliora
con il rock e Mozart
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
Il sogno globalista
sulla "via della seta"
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
Le famiglie in fuga
dalle paure di Kabul
Guido Olimpio
Guido Olimpio
La labile ideologia
dei nuovi terroristi
Mariarosa Mancuso
Mariarosa Mancuso
Dramma e commedia
al Festival di Locarno
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
L'Ue messa a dura prova
dall'avanzata sovranista
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
Cibo e ambiente
allungano la vita
Luca Mercalli
Luca Mercalli
Siccità, piogge e uragani
nel sordo allarme clima
ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia
Ultim'ora
21.03.2019
La Sezione forestale comunica che il divieto assoluto di accendere fuochi all'aperto (RLCFo/RaLLI) è in vigore a partire da giovedì 21 marzo 2019 alle ore 12.00 a causa del pericolo d'incendio di boschi. La misura è attiva su tutto il territorio cantonale.
15.03.2019
Notiziario statistico Ustat: Monitoraggio congiunturale, andamento e prospettive di evoluzione dell’economia ticinese, marzo 2019
15.03.2019
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale commercio al dettaglio, Ticino, gennaio 2019
15.03.2019
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale attività manifatturiere, Ticino, gennaio 2019
13.03.2019
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Ticino e Svizzera, febbraio 2019
11.03.2019
Notiziario statistico Ustat: Risultati provvisori della statistica delle transazioni immobiliari, quarto trimestre e anno 2018
11.03.2019
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale alberghi e ristoranti, Ticino, gennaio 2019
07.03.2019
Il divieto assoluto di accendere fuochi all'aperto è revocato a partire da giovedì 7 marzo 2019 alle ore 10.00. Si ricorda che restano in vigore le prescrizioni generali definite dal Regolamento di applicazione dell'Ordinanza contro l'inquinamento atmosferico (ROIAT)
27.02.2019
I Servizi del Gran Consiglio hanno proceduto alla pubblicazione dell'Ordine del Giorno della seduta dell'11 marzo 2019.
27.02.2019
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale banche, Ticino, gennaio 2019

Sfoglia qui il Caffè

E-PAPER aggiornato
dalla domenica pomeriggio

La pubblicità
Per chi vuole
comunicare
con il Caffè
App
"Il Caffè+"
per iPad e iPhone
Scarica »
App
"Il Caffè+"
per Android
Scarica »
Rezzonico
Editore
Tessiner Zeitung
Vai al sito »



I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Brexit:
a Londra marcia
per un nuovo
referendum

Gilet gialli,
un sabato
tranquillo