L'intervento
Immagini articolo
Crescita sostenibile
dal territorio ai trasporti
CLAUDIO ZALI DIRETTORE DIPARTIMENTO DEL TERRITORIO


Ma anche l’A2-A13: proprio negli scorsi giorni è stato inviato il progetto all’Ufficio federale dell’ambiente per il suo preavviso, dopo che in Ticino ha raccolto ampi consensi e non sono state avanzate critiche nemmeno dai settori più sensibili all’ambiente. Sempre nell’ottica del sostegno federale vanno senz’altro ricordati il semisvincolo di Bellinzona e quello di Sigirino.
Un’altra parte del lavoro consisterà invece nel mantenere e sviluppare una politica dipartimentale legata alla crescita sostenibile del nostro Paese. Quindi, in prima linea, ancora i temi della mobilità - che ci occupano dal 2014 e sui quali investiamo molto tempo - ma anche progetti non legati alla mobilità, ma comunque volti a interpretare il territorio diversamente dal passato e a ricucirne le ferite laddove possibile, cercando quindi di attirare l’attenzione della cittadinanza, di portare investimenti finalizzati non a una costruzione ma a un recupero territoriale.
Deflussi minimi, Valera e copertura di Airolo sono tre esempi dove, in ambiti diversi come la pianificazione, l’infrastrutturazione e la cura del territorio, si possono coltivare degli obiettivi che sono compatibili con la crescita sostenibile. In merito alla copertura di Airolo, accanto a un piano di ampia portata qual è il risanamento della galleria autostradale del San Gottardo, auspico che il progetto, che ridà una boccata d’ossigeno alla Valle Leventina ed è sostenuto finanziariamente dal mio Dipartimento, possa procedere in tempi celeri.
Non da ultimo occorre non dimenticare - oltre, naturalmente, a ciò che già stiamo facendo per il trasporto pubblico (rinnovo delle stazioni, raddoppio di binari, nuove fermate bus,…) - altri due importanti progetti cantonali: la Circonvallazione Agno-Bioggio, il cui progetto di massima verrà presentato pubblicamente nei prossimi giorni e la galleria di Moscia, un’opera molto attesa nel Locarnese e presentata recentemente.
17.02.2019


Articoli Correlati
LO STUDIO

La qualità
dei media svizzeri
IL DOSSIER


La contestata
legge di polizia
IL DOSSIER


Rimborsopoli
IL DOSSIER


Le polemiche
sul Cardiocentro
IL DOSSIER


La passerella
sul Verbano
IL DOSSIER


Microplastiche
piaga dei laghi
GRANDANGOLO

"La nostra vita?
Un percorso a ostacoli"
L'INCHIESTA

I morti sulle strade
sono calati da 97 a 15
L'IMMAGINE

Una settimana
un'immagine
LE PAROLE

di Franco Zantonelli

Ci sono quelli convinti
che il sushi sia vegetariano
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
La guerra di Trump
e il sorpasso cinese
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
Scacco a Tripoli
in quattro mosse
Guido Olimpio
Guido Olimpio
Il muro di Trump
contro gang e miseria
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
Primavera di tensioni
per quattro leader
Mariarosa Mancuso
Mariarosa Mancuso
Dramma e commedia
al Festival di Locarno
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
Londra celebra Quant
la "madre" della mini
Luca Mercalli
Luca Mercalli
Siccità, piogge e uragani
nel sordo allarme clima
ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia
Ultim'ora
17.05.2019
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale costruzioni, Ticino, aprile 2019
14.05.2019
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale banche, Ticino, aprile 2019
14.05.2019
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Ticino e Svizzera, aprile 2019
10.05.2019
Notiziario statistico Ustat: Idrologia, Ticino, primo trimestre 2019
19.04.2019
La Segreteria del Gran Consiglio ha provveduto a pubblicare l'Ordine del Giorno della seduta costitutiva del 2 maggio prossimo
15.04.2019
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Ticino e Svizzera, marzo 2019
12.04.2019
Pubblicato il Rendiconto 2018 del Consiglio di Stato
12.04.2019
Pubblicato il rendiconto 2018 del Consiglio della magistratura
08.04.2019
Online la Città dei mestieri della Svizzera Italiana, con informazioni e aggiornamenti sui lavori in corso verso l'apertura
03.04.2019
Il divieto assoluto di accendere fuochi all'aperto è revocato a partire da mercoledì 3 aprile 2019 alle ore 10:00. Si ricorda che restano in vigore le prescrizioni generali definite dal Regolamento di applicazione dell'Ordinanza contro l'inquinamento atmosferico (ROIAT)

Sfoglia qui il Caffè

E-PAPER aggiornato
dalla domenica pomeriggio

La pubblicità
Per chi vuole
comunicare
con il Caffè
App
"Il Caffè+"
per iPad e iPhone
Scarica »
App
"Il Caffè+"
per Android
Scarica »
Rezzonico
Editore
Tessiner Zeitung
Vai al sito »



I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Europeisti
in marcia
con Tusk
e Weber

Rabbia
in Venezuela
per il carburante
che non c’è