function iscriviti() {window.open("http://ads.caffe.ch/ppl/","_blank","width=620,"menubar=no","resizable=no","scrollbars=no")};

Foto della settimana
Immagini articolo
Una settimana
un'immagine


Le truppe americane si sono ritirate venerdì dalla loro principale base militare in Afghanistan, in base a un accordo con i talebani che consente il ritiro di tutte le forze statunitensi dal paese. L’esercito americano ha coordinato la guerra aerea e il supporto logistico per la sua missione afghana dalla base aerea di Bagram, a circa 60 km a nord di Kabul, e il ritiro delle forze dalla base simboleggia la fine del coinvolgimento militare degli Stati Uniti nella nazione dopo 20 dall'inizio del conflitto. La violenza in tutto il paese è comunque ai massimi storici. E le incognite non mancano. Come ha evidenziato il comandante della missione Usa, il generale Austin Miller. Che ha avvertito come con il ritiro delle truppe americane ci sia il rischio di una guerra civile. Infatti, recentemente i talebani sono riusciti a prendere il controllo di diversi distretti del Paese.
03.07.2021


LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
La Cina un Paese-partito
frenato dai suoi leader
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
"Le navi delle ong
attirano i barconi"
Guido Olimpio
Guido Olimpio
La tranquilla città
del killer fantasma
Filippo Ceccarelli
Filippo Ceccarelli
Il governo MaZinga
nella crisi dell'Italia
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
I movimenti verdi europei
colorano la sbiadita politica
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
Un viaggio tra i popoli
sull'idea del nuovo inizio
Luca Mercalli
Luca Mercalli
La protesta dei giovani
dalla piazza vada nelle urne
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Si pensi anche ai costi
causati da altre limitazioni

IT Illustrazione
Cover stories
Sfoglia l'archivio »
La lettura
Leggi »
Instant book
Leggi »
I racconti
Leggi »
Altre
pubblicazioni


Per le tue vacanze
scopri il Ticino
Vai al sito »



Vai al sito »



Le infografie


I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

50 anni fa
moriva
Jim Morrison

Tigre:
allarme Onu
sulla carestia

DIREZIONE, REDAZIONE
E PUBBLICITÀ

via B. Luini 19 6600 Locarno
Svizzera

caffe@caffe.ch
+41 (0)91 756 24 00