Viaggio nella miriade di offerte degli operatori telefonici
Immagini articolo
Addio al roaming?
Non è del tutto vero
ANDREA STERN


A sentire gli operatori telefonici, anche in Svizzera il roaming sarebbe già morto e sepolto. Negli ultimi mesi tutti hanno in un modo o nell’altro annunciato il loro addio a quella tassa per i collegamenti da e verso l’estero che fino a pochi anni fa generava un giro d’affari quasi miliardario (925 milioni di franchi di incassi nel 2010).
Eppure, al di là dei roboanti annunci, dissanguarsi in vacanza è ancora facile, facilissimo. Spedire un paio di foto via WhatsApp da Cuba o dalla Namibia, ad esempio, può costare anche 100 franchi. D’altro canto è anche possibile navigare senza limiti per un mese intero dalla Groenlandia per soli 19,90 franchi. Offerte che dimostrano quando il mondo delle telefonia mobile si sia trasformato in una giungla, dove solo i più avveduti riescono a cavarsela senza troppi danni. La parola d’ordine è "informarsi", sempre.
Osservando le ultime offerte si nota così che Sunrise ha lanciato a fine maggio quello che è al momento il pacchetto più conveniente per chi prevede di trascorrere le vacanze in un Paese europeo continuando a utilizzare il telefonino come a casa propria. Per 19,90 franchi si ottengono fino a 40 gigabyte da utilizzare sull’arco di un mese, in tutti i Paesi europei compresa la già citata Groenlandia.
Il primo operatore ad "abolire" il roaming era in ogni caso stato Swisscom, nel febbraio scorso, mettendo sul mercato un abbonamento "senza limiti" per la Svizzera e l’Europa, al prezzo di 80 franchi al mese. Poco dopo anche Salt aveva annunciato la morte del roaming con il pacchetto "Plus Europe", venduto alla tariffa promozionale di 69,95 franchi al mese. Entrambe offerte interessanti, va sottolineato, solo per chi si reca frequentemente all’estero. Poiché il "tutto compreso" per la sola Svizzera vale oggi attorno ai 30 franchi.
Sarebbe tuttavia errato pensare che queste offerte abbiano decretato la fine del roaming. Al contrario, all’inizio dell’anno Sunrise ha addirittura aumentato la tassa sulle chiamate ricevute in Europa o negli Stati Uniti da 80 centesimi a 1 franco, mentre per le chiamate in uscita si è passati da 1,30 a 1,75 franchi. Anche il costo per un Sms è salito, da 50 a 60 centesimi. E l’esperto di telecomunicazioni Ralf Beyeler del portale comparativo Moneyland.ch ha scovato un incremento ancora più consistente: le chiamate da alcuni Paesi come Argentina, India o Ucraina oggi costano 4,75 franchi al minuto, fino al 116% in più rispetto all’anno scorso.
Un’ulteriore dimostrazione dell’importanza di scegliere il giusto pacchetto prima di partire in vacanza. E magari anche di scegliere la giusta destinazione. Perché ci sono Paesi dove le comunicazioni telefoniche con la Svizzera restano esageratamente care. Tra questi nel listino Swisscom figurano l’Afghanistan, l’Etiopia, la Polinesia francese, la Libia, il Nepal e le già citate Cuba e Namibia. In questi Paesi l’operatore detenuto in maggioranza dalla Confederazione fattura ben 99,90 franchi per l’utilizzo di 10 megabyte (che nei Paesi europei costano 24 centesimi).
Resta infine la possibilità di ridurre a zero le spese telefoniche durante le vacanze. Basta disattivare il traffico dati e appoggiarsi unicamente alle reti wi-fi che ormai abbondano in quasi tutti i Paesi del mondo. O meglio ancora, lasciare il telefonino in un cassetto e godersi le vacanze senza distrazioni di sorta.

a.s.
09.06.2019


Articoli Correlati
LO STUDIO

La qualità
dei media svizzeri
IL DOSSIER


La contestata
legge di polizia
IL DOSSIER


Rimborsopoli
IL DOSSIER


Le polemiche
sul Cardiocentro
IL DOSSIER


La passerella
sul Verbano
IL DOSSIER


Microplastiche
piaga dei laghi
GRANDANGOLO

Ecco come sarà
il Cardiocentro 1.0
L'INCHIESTA

Sembrano giocattoli
... eppure uccidono
L'IMMAGINE

Una settimana
un'immagine
LE PAROLE

di Franco Zantonelli

Il formidabile esercito
...che ora si rinnova
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
Quel Modi indiano
piace a Usa e Cina
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
Scacco a Tripoli
in quattro mosse
Guido Olimpio
Guido Olimpio
Dall'Iran sino a Kim
donald alza il tiro
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
Primavera di tensioni
per quattro leader
Mariarosa Mancuso
Mariarosa Mancuso
Dramma e commedia
al Festival di Locarno
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
Londra celebra Quant
la "madre" della mini
Luca Mercalli
Luca Mercalli
Siccità, piogge e uragani
nel sordo allarme clima
ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia
Ultim'ora
26.06.2019
L'ufficio dei beni culturali segnala la pubblicazione di un nuovo sito tematico dedicato al Monetario cantonale [www.ti.ch/monetario]
25.06.2019
Aggiornato il catasto del potenziale solare degli edifici con i dati di tettosolare.ch consultabili nel portale dell'Osservatorio ambientale della Svizzera Italiana [www.ti.ch/oasi]
19.06.2019
Nuova veste grafica, contenuti e funzionalità per il sito della Divisione della formazione professionale
17.06.2019
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Ticino e Svizzera, maggio 2019
13.06.2019
Notiziario statistico Ustat: Monitoraggio congiunturale, andamento e prospettive di evoluzione dell’economia ticinese, giugno 2019
12.06.2019
I Servizi del Gran Consiglio hanno proceduto alla pubblicazione dell'Ordine del Giorno della seduta del 24 giugno 2019.
12.06.2019
Pubblicato il rapporto annuale 2018 sul programma di monitoraggio ICP-Waters [www.ti.ch/aria]
11.06.2019
Qualità dell'aria in Ticino: rapporto 2018 [www.ti.ch/aria]
07.06.2019
L'Ufficio di vigilanza sulle commesse pubbliche ha rinnovato il suo portale tematico, modificando e aggiornando parte della documentazione [www.ti.ch/commesse]
05.06.2019
Notiziario statistico Ustat: Le transazioni immobiliari in Ticino nel primo trimestre 2019

Sfoglia qui il Caffè

E-PAPER aggiornato
dalla domenica pomeriggio

La pubblicità
Per chi vuole
comunicare
con il Caffè
App
"Il Caffè+"
per iPad e iPhone
Scarica »
App
"Il Caffè+"
per Android
Scarica »
Rezzonico
Editore
Tessiner Zeitung
Vai al sito »



I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Incendio
nel centro
di Parigi,
almeno 3 morti

Italia: così
gli scafisti
scaricano i migranti
a Lampedusa