Non più solo luoghi del sapere nelle librerie ci si incontra
Immagini articolo
In libreria non si legge
ma si socializza
NATASCHA FIORETTI


C’erano una volta le biblioteche, cattedrali del silenzio e del sapere. Luoghi sacri della lettura. Luoghi di cura dell’anima, come ci insegna l’iscrizione sul portale della Biblioteca sacra di Ramesse nell’Antico Egitto. Oggi, invece, ci sono le open libraries in cui il numero di libri non conta. A differenza del racconto di Kurd Lasswitz del 1904, die Universalbibliothek, che vede un editore e un saggista discutere della possibilità di creare una biblioteca contenente tutti i volumi possibili. Oggi, come dice Claudia Lux direttrice della Bilioteca centrale e regionale di Berlino, "l’elemento centrale delle biblioteche sono le persone". E per usare le parole di Olaf Eigenbrodt, direttore della Biblioteca filologica dell’Università di Amburgo, mirano ad essere "partecipative, flessibili, accessibili a tutti, gratuite, luogo di attività, incontro e concentrazione".
Insomma, nelle open libraries la lettura è diventata solo un’opzione tra le tante. E se vi stupite di tale rivoluzione dovete sapere che in Danimarca come nel resto d’Europa, Svizzera inclusa, questi luoghi stanno vivendo un drammatico calo nei numeri dei prestiti.
Ecco allora, ed è soprattutto il nord Europa a fare scuola, che vediamo comparire edifici di ultima generazione volti ad incarnare al meglio una nuova idea di biblioteca. Un esempio tra tutti è Dokk1 - banchina in danese - situata sulla foce del fiume Arhus. Inaugurata nel 2015, costata 280 milioni di euro e realizzata dal rinomato studio di architettura Schmidt Hammer Lassen Architects che ha realizzato anche la University of Aberdeen Library in Inghilterra e la Halifax Central Library in Canada, questa biblioteca pubblica vuole essere un luogo di scambio di saperi e opportunità. Un punto di incontro e di aggregazione multiculturale. Si tratta di una struttura architettonica di grande impatto che dialoga con l’ambiente urbano circostante, è caraterizzata al suo interno da spazi aperti e fluidi che facilitano la mobilità e l’interazione e ricorda l’affollato hub di un aeroporto.
E a proposito di biblioteche di ultima generazione, pare che la più strabiliante sia quella cinese, la Tianjin Binhai Library, soprannominata anche The Eye - L’occhio, per la grande sfera luminosa che abita lo spazio interno di 33mila metri quadrati distribuiti su cinque piani. Progettata dallo studio d’architettura olandese Mvrdv questa struttura futuristica è caratterizzata da ampie vetrate, da spazi aperti e da scaffali bianchi che arrivano fino al tetto e assumono la forma e l’andamento delle onde. Sono così profondi che fungono anche da appoggio e chi si siede ha l’impressione di rimanere sospeso nell’aria.
Contenitore e contenuto dunque evolvono e si trasformano per incontrare le nuove esigenze dei cittadini e dei lettori del mondo. E in qualche modo rinascono assolvendo a nuovi ruoli e funzioni. Addirittura c’è chi come Mogens Vestergaard, manager della biblioteca Roskilde in Danimarca, sostiene che le biblioteche rappresenteranno presto il quinto potere perché sono in grado di rispondere alle esigenze dei cittadini, offrono un’ampia raccolta di informazioni rendendole accessibili a tutti e, soprattutto, sono indipendenti e sono credibili.
30.06.2019



ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia cantonale
Ultim'ora
18.03.2020
Pubblicazione straordinaria: Decreto esecutivo concernente l’annullamento e il rinvio delle elezioni comunali per il periodo 2020-2024 del 18 marzo 2020
18.03.2020
Notiziario statistico Ustat: Monitoraggio congiunturale, andamento e prospettive di evoluzione dell'economia ticinese, marzo 2020
13.03.2020
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Ticino e Svizzera, febbraio 2020
11.03.2020
Notiziario statistico Ustat: Risultati provvisori della statistica delle transazioni immobiliari, Ticino, quarto trimestre e anno 2019
28.02.2020
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale alberghi e ristoranti, Ticino, gennaio 2020
26.02.2020
I Servizi del Gran Consiglio hanno proceduto alla pubblicazione dell'ordine del giorno della seduta parlamentare del 9 marzo 2020
19.02.2020
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale commercio al dettaglio, Ticino, gennaio 2020
14.02.2020
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Ticino e Svizzera, gennaio 2020
11.02.2020
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale banche, Ticino, gennaio 2020
10.02.2020
Notiziario statistico Ustat: Idrologia, Ticino, quarto trimestre e anno 2019
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
Se si stampa il denaro
solo per indebitarsi
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
Nello scenario siriano
mani russe e iraniane
Guido Olimpio
Guido Olimpio
Il terrorismo resterà
ancora un pericolo
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
Primavera di tensioni
per quattro leader
Filippo Ceccarelli
Filippo Ceccarelli
Il governo MaZinga
nella crisi dell'Italia
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
Nella tana degli affetti
per sentirci meno soli
Luca Mercalli
Luca Mercalli
Per fermare i virus
aiutiamo l'ambiente
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi


IT Illustrazione
Cover stories
Sfoglia l'archivio »
La lettura
Leggi »
Instant book
Leggi »
I racconti
Leggi »
Altre
pubblicazioni


Per le tue vacanze
scopri il Ticino
Vai al sito »



Vai al sito »



Le infografie




I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Coronavirus,
negli Stati uniti
1500 decessi
in appena 24 ore

Francia:
accoltella persone
nel centro
di Romans-sur-Isère

DIREZIONE, REDAZIONE
E PUBBLICITÀ

via B. Luini 19 6600 Locarno
Svizzera

caffe@caffe.ch
+41 (0)91 756 24 00