Altri articoli
di 0
ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia cantonale
Ultim'ora
18.11.2019
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Ticino e Svizzera, ottobre 2019
15.11.2019
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale costruzioni, Ticino, ottobre 2019
13.11.2019
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale banche, Ticino, ottobre 2019
13.11.2019
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale attività manifatturiere, Ticino, ottobre 2019
06.11.2019
I Servizi del Gran Consiglio hanno proceduto alla pubblicazione dell'ordine del giorno della seduta parlamentare del 18 novembre 2019
04.11.2019
Notiziario statistico Ustat: Idrologia, Ticino, terzo trimestre 2019
30.10.2019
Pubblicati i dati del censimento rifiuti 2018 [www.ti.ch/gestione-rifiuti, www.ti.ch/oasi]
23.10.2019
I Servizi del Gran Consiglio hanno proceduto alla pubblicazione dell'ordine del giorno della seduta parlamentare del 4 novembre 2019
15.10.2019
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Ticino e Svizzera, settembre 2019
20.09.2019
L'Ufficio di vigilanza sulle commesse pubbliche ha pubblicato la lista delle commesse del Cantone aggiudicate a invito o per incarico diretto con importi superiori a fr. 5000.– per l'anno 2018 [www.ti.ch/commesse]
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
Bipartitismo in stallo
da Madrid a Londra
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
Il sanguinoso attacco
alla "Terra dell'alba"
Guido Olimpio
Guido Olimpio
Killer, boss e agguati
al clan dei marsigliesi
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
Primavera di tensioni
per quattro leader
Filippo Ceccarelli
Filippo Ceccarelli
Il governo MaZinga
nella crisi dell'Italia
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
Emmental e pollo
tra i "falsi svizzeri"
Luca Mercalli
Luca Mercalli
"Senza una svolta
ci sarà un'estinzione"
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi

IL PUNTO di Gerhard Lob
Per chi fa politica
le parole "pesano"
Gerhard Lob


Per un politico ogni tanto basta una frase, una battuta infelice o ambigua per provocare un putiferio. Come è accaduto questa settimana al presidente del governo ginevrino, Antonio Hodgers, finito sotto accusa per sessismo. Cosa ha fatto Hodgers, rappresentante di spicco dei Verdi? Nella trasmissione Les Beaux Parleurs alla radio Rts, peraltro una trasmissione satirica, ha attaccato una giornalista del quotidiano Le Temps che in un ritratto lo aveva descritto come "un surfer", mentre Pierre Maudet - suo antagonista, consigliere di Stato liberale e già candidato al Consiglio federale - sarebbe un "maratoneta". A Hodgers non è piaciuta l’etichetta che gli è stata affibbiata, oltre che l’intero ritratto. E poi - per screditare l’autorevolezza e l’imparzialità della giornalista - ha aggiunto che la donna sarebbe "innamorata di Pierre Maudet come una ragazzina giovane può esserlo di Justin Bieber".
Su Internet si può rivedere la scena, dato che la trasmissione radio era filmata. Gli altri partecipanti alla puntata hanno riso dopo la battuta. Ma per Hodgers non c’era proprio niente da ridere. Le Temps lo ha criticato ferocemente sostenendo che questa frase non è degna del presidente di un governo. Pure la delegata per le pari opportunità e diversi verdi lo hanno criticato. In sua difesa si è schierato solo il presidente dei verdi ginevrini, Nicolas Walder, ricordando che Hodgers è noto per le sue battute. Sta di fatto che Hodgers, che spera d’essere - come ha sottolineato in una dichiarazione - il primo consigliere federale verde, è sotto pressione. Ed è finito inoltre sotto i riflettori della stampa svizzero tedesca. Un caso simile è accaduto solo poche settimane fa nella televisione svizzero tedesca Srf. Nello show satirico LateUpdate, l’artista e cabarettista Michael Elsener aveva parlato della nuova presidente dei giovani socialisti, Ronja Jansen, definendola Miss Juso e "una tipa calda". Anche se queste parole erano utilizzate da una figura inventata per questa trasmissione, Elsener - su denuncia della Jansen - è stato bacchettato dall’ombudsman Roger Blum per aver offeso la politica usando un tono sessista.
Il caso Elsener-Jansen ha innescato una intensa discussione nella Svizzera tedesca su ciò che può ancora fare la satira, su quali siano i suoi limiti. Non pochi temono che i paletti per la satira ora diventino sempre più stretti con il rischio di introdurre "la polizia che controlla l’umorismo". Sia come sia, entrambi i casi dimostrano che il tempo delle battute facili - fatte di solito da uomini - è definitivamente finito.
17-11-2019 01:00

IT Illustrazione
Cover stories
Sfoglia l'archivio »
La lettura
Leggi »
Instant book
Leggi »
I racconti
Leggi »
Altre
pubblicazioni


Per le tue vacanze
scopri il Ticino
Vai al sito »



Vai al sito »



Le infografie





I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Praga:
la tecnologia
delle dittature
in mostra

Iran in piazza
contro il caro
carburante.
Un morto a Sirjan

DIREZIONE, REDAZIONE
E PUBBLICITÀ

via B. Luini 19 6600 Locarno
Svizzera

caffe@caffe.ch
+41 (0)91 756 24 00