La difficile scelta che preoccupa la premier britannica

Le tre strade di May per affrontare la Brexit

Resistere, a ogni costo. È questa la linea scelta dalla premier britannica Theresa May in quella che appare come l’ora più buia del suo mandato per "portare a compimento la Brexit". Dopo il terremoto politico ...
Immagini articolo
LO STUDIO

La qualità
dei media svizzeri
IL DOSSIER


Le polemiche
sul Cardiocentro
GRANDANGOLO

I matrimoni politici
impossibili (o quasi)
L'INCHIESTA

Il bluff della canapa light
in 5 minuti diventa droga
L'IMMAGINE

Una settimana
un'immagine
LE PAROLE

di Franco Zantonelli

Gli affari d'amore
non si fanno in banca
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
Trump con i tassi bassi
sogna d'essere Reagan
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
La Libia aspetta
lo scontro finale
Guido Olimpio
Guido Olimpio
La guerra senza confini
dei "mercenari killer"
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
Perché il sovranismo
costruisce nuovi muri
Mariarosa Mancuso
Mariarosa Mancuso
Dramma e commedia
al Festival di Locarno
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
La rivoluzione parte
dal carrello della spesa
Luca Mercalli
Luca Mercalli
Siccità, piogge e uragani
nel sordo allarme clima
ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia
Ultim'ora
07.11.2018
I Servizi del Gran Consiglio hanno provveduto a pubblicare l'Ordine del Giorno della seduta plenaria del 19 novembre prossimo
26.10.2018
Pubblicati i dati del censimento rifiuti 2017 [www.ti.ch/gestione-rifiuti, www.ti.ch/oasi]
26.10.2018
Il divieto assoluto di accendere fuochi all'aperto è revocato a partire da sabato 27 ottobre 2018 alle ore 8:00. Si ricorda che restano in vigore le prescrizioni generali definite dal Regolamento di applicazione dell'Ordinanza contro l'inquinamento atmosferico (ROIAT)
24.10.2018
I Servizi del Gran Consiglio hanno proceduto alla pubblicazione dell'Ordine del Giorno della seduta del 5 novembre 2018.
23.10.2018
La Sezione forestale comunica che il divieto assoluto di accendere fuochi all’aperto (RLCFo/RaLLI) in vigore in Ticino e Moesano dal 26 settembre e in Val Poschiavo dal 16 ottobre 2018, viene da oggi esteso anche alla Val Bregaglia
22.10.2018
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Svizzera e Ticino, settembre 2018
16.10.2018
La Sezione forestale comunica che il divieto assoluto di accendere fuochi all'aperto (RLCFo/RaLLI) in vigore in Ticino e Moesano dal 26 settembre 2018, viene da oggi esteso anche alla Val Poschiavo
11.10.2018
Pubblicati i dati di funzionamento degli impianti di depurazione in Ticino [www.ti.ch/oasi]
04.10.2018
Avvio della consultazione del Progetto di risanamento fonico delle strade cantonali e comunali del Luganese [www.ti.ch/rumore]
03.10.2018
I Servizi del Gran Consiglio hanno provveduto a pubblicare l'Ordine del Giorno della seduta plenaria del 15 ottobre prossimo

Sfoglia qui il Caffè

E-PAPER aggiornato
dalla domenica pomeriggio

Proteste contro il caro carburanti, un morto in Savoia

I cortei dei "gilet gialli"
paralizzano la Francia

È di un morto, 47 feriti, di cui tre gravi, il pesante bilancio della mobilitazione di ieri, sabato, in Francia dei "gilet gialli", movimento spontaneo nato per protestare contro i rincari dei prezzi di benzina e diesel deciso dal Governo. Mobilitazione che ha visto scendere ...
A ovest sale il bilancio dei morti, a est il freddo uccide

Gli Stati Uniti stretti
tra fiamme e neve

È salito a 71 morti il bilancio delle vittime dell’incendio Camp Fire, il più grave dell’ultimo secolo in California. Mentre restano disperse ancora più di mille persone. Il rogo ha distrutto quasi 10mila case e bruciato un’area larga più di 590 chilometri quadrati. La località ...
Immagini articolo
 
Scontro sempre più duro tra reporter e presidente Usa

Televisione e giornali
i tormenti di Trump

"Stupida. Ti tengo d’occhio e so che fai domande stupide". All’indomani della revoca delle credenziali al corrispondente della Cnn, Jim Acosta, il presidente Donald Trump ha minacciato Abby Phillip, una giornalista nera, che aveva osato chiedergli se avrebbe ordinato all’Acting Attorney General Matt Whitaker di ...
Il sindaco di Roma era imputato di falso per una nomina
Immagini articolo

Il fatto non sussiste,
Virginia Raggi assolta

Il fatto non costituisce reato. Così ha deciso ieri, sabato, il tribunale di Roma assolvendo il sindaco Virginia Raggi, imputata di falso nel caso della nomina di un funzionario, Renato Marra, al vertice del dipartimento Turismo del Campidoglio. Visibilmente commossa all’uscita dal tribunale, Raggi scoppia ...
L'analisi di Paul Nolte, storico alla Freie Universität

"Dopo la Merkel
ora spetta a un verde"

La sconfitta in Baviera e poi, in rapida successione, quella in Assia. Due segnali che Angela Merkel ha interpretato come uno stop alla sua politica. E così, prima di dover fare i conti con nuove sconfitte, Angela Merkel ha annunciato il suo addio. "È il ...






Nuove tensioni fra la Corea del Nord e gli Stati Uniti

"O togliete le sanzioni
o riparte il nucleare"

La Corea del Nord chiede la cessazione delle sanzioni Usa. Altrimenti metterà fine al disarmo unilaterale e farà ripartire la politica del "byungjin", lo sviluppo parallelo del programma nucleare e della crescita economica interna. Lo ha annunciato ieri, sabato, Kwon Jong-gun, direttore dell’Istituto per gli ...
Una riforma annunciata dal presidente ptima del voto

Trump in contropiede
sui nuovi svravi fiscali

L’ultimo coniglio dal cappello Donald Trump lo ha tirato fuori a pochi giorni dal voto di novembre cogliendo tutti di sorpresa, compresa Capitol Hill che l’anno scorso aveva faticato a condurre in porto la prima manovra fiscale della Casa Bianca. Il presidente-prestigiatore ha lanciato una ...
Occhi puntati sul voto nel land più ricco della Germania
Immagini articolo

La Merkel in Assia
si gioca il suo futuro

Dopo la delusione in Baviera, Angela Merkel attende ora il test dell’Assia. Oggi, domenica, in questo ricco land che include Francoforte, capitale economica della Germania, non si svolgono solo le elezioni per il rinnovo del parlamento. Ma sono previsti ben quindici referendum di riforma della ...
Sfida finale tra Jair Bolsonaro e Fernando Haddad

Si decide al ballottaggio
il presidente brasiliano

È il giorno dello scontro finale. Il Brasile decide oggi, domenica, chi sarà il suo nuovo presidente. Allo sprint il candidato di estrema destra Jair Bolsonaro, e quello di sinistra, Fernando Haddad, ex sindaco di San Paolo. I sondaggi danno per favorito Bolsonaro ma Haddad, ...
Rientrata la crisi politica in Italia sul decreto fiscale

Salvini e Di Maio,
gli "amici ritrovati"

Mentre gli investitori stanno abbandonando l’Italia (da agosto sono partiti verso l’estero, molti in Svizzera, ben 17 miliardi), a Roma è andata in scena la "pace ritrovata" fra la Lega e il Movimento 5 Stelle. Alla fine del Consiglio dei ministri, convocato ieri, sabato, in ...
Immagini articolo
 
A Kabul cinquanta morti dopo gli attacchi dei talebani

L'Afghanistan al voto
tra attentati e minacce

È un voto insanguinato, quello in Afghanistan. I talebani hanno preso di mira i seggi elettorali con colpi di mortaio a Nangarhar, Kudduz, Ghor, Kunar e altre provincie. Il primo, provvisorio bilancio, parla di quasi cinquanta morti. Ma il loro numero potrebbe drammaticamente salire. Perché ...
I conservatori potrebbero perdere la maggioranza assoluta

Le elezioni in Baviera
fanno tremare la Csu

Sono elezioni delicate, quelle che si svolgono oggi, domenica, in Baviera. Il partito conservatore, la Csu, partito gemello della Cdu di Angela Merkel, che dal 1945 ha la maggioranza nel Land più ricco della Germania, è dato in calo di consensi. Secondo gli ultimi sondaggi ...
In Gran Bretagna scatta il conto alla rovescia con l'Ue

Pronto il "piano b"
se fallisce la Brexit

Accordo o non accordo? Sono momenti cruciali nelle trattative fra Gran Bretagna e Unione europea per arrivare a una soluzione di compromesso sulla Brexit. La scadenza del vertice europeo fissato per mercoledì prossimo ha spinto ad accelerare gli sforzi negli ultimi giorni e ci sono ...
Sale la tensione fra Bruxelles e l'Italia sui vincoli di bilancio

Junker chiede a Roma
di rispettare i patti Ue

Si inasprisce lo scontro fra Italia e Unione europea.  A far scattare il giudizio negativo da parte dell’Ue è il mancato rispetto degli impegni del governo italiano sui conti pubblici. Al di là del 2,4% di rapporto deficit-Pil,  la valutazione della Commissione europea si concentra ...
Immagini articolo
 
La nuova strategia dell'Iran per trovare alleati e consensi
Immagini articolo

La guerra dei missili
fa salire la tensione

L’Iran usa i missili per mandare messaggi. Strategia da potenza regionale, nell’intento di imporre limiti agli avversari e dimostrare di avere comunque un "lungo braccio" con il quale reagire a tutto campo. Il prologo. Il 22 settembre ad Ahwaz, il capoluogo del Khuzestan, provincia meridionale ...
Le ricette del leader Corbyn piacciono poco anche a Blair
Immagini articolo

Il populismo britannico
ora è in salsa laburista

Il vento populista che soffia in Europa non gonfia solo le destre ma anche le sinistre. E soffia anche oltre la Manica e nel Regno Unito. Le ricette radicali proposte dal leader laburista Jeremy Corbyn vengono infatti definite "populiste" da più parti. E sono state ...
Viaggio attraverso un Paese stanco di guerre e sangue

La Libia aspetta
lo scontro finale

È una battaglia che assomiglia molto a una schizofrenica guerriglia quella che investe la capitale libica di questi giorni. A momenti di paura diffusa, accompagnata ai rumori minacciosi delle bombe e dei combattimenti nei quartieri periferici, seguono giornate di calma, con il traffico nelle strade ...
Sanguinoso attentato in Iran, uccisi 29 soldati, 53 i feriti

Spari sulla parata
l'Isis rivendica l'attacco

Terrore in Iran per un attacco sferrato durante una parata militare che ha causato la morte di almeno 29 persone e il ferimento di 53. L’attentato, scrive la Fars News Agency,  è avvenuto a Ad Ahvaz, nel sudovest, al confine con l’Iraq, ieri, sabato.  Quattro ...
Immagini articolo
 
I "soldati di ventura" potrebbero sostuire le truppe a Kabul

I mercenari in marcia
verso l'Afghanistan

Erik Prince ci riprova con il suo piano. In Afghanistan invece che usare soldati occidentali sarebbe meglio impiegare mercenari - è la sua tesi - perché più economici e portano maggiore efficienza. L’uomo che è diventato famoso al mondo con la sua società di guardie ...
La pubblicità
Per chi vuole
comunicare
con il Caffè
App
"Il Caffè+"
per iPad e iPhone
Scarica »
App
"Il Caffè+"
per Android
Scarica »
Rezzonico
Editore
Tessiner Zeitung
Vai al sito »



I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Atene: scontri
alle celebrazioni
per la Rivolta
del Politecnico

CIA:
il principe saudita
ha fatto uccidere
Khashogggi